Consigli ed abitudini utili per una pelle grassa/seborroica.

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Frequentando la scuola serale per diventare Estetista sapevo che avrei imparato moltissime cose, ma mai mi sarei aspettata un entusiasmo così in salita da parte mia! 

Sono molto contenta della mia scelta e in questo post vorrei condividere con voi cosa ho scoperto per poter prendermi maggiormente cura della mia pelle grassa. Probabilmente per tanti saranno consigli scontati e già sentiti, ma voglio comunque proporveli. Inoltre diverse di queste abitudini già le adottavo da un po’ di tempo, ma è stata per me una soddisfazione avere delle conferme, scoprire che ci avevo visto giusto grazie allo studio e alla documentazione!

È importante saper leggere la propria pelle da alcuni aspetti, ma parlarne diventerebbe sicuramente uno sproloquio che vi risparmio 😛 consiglio dunque di affidarvi alla vostra estetista di fiducia o ad un dermatologo.

Dunque mi rivolgo alle persone con il mio tipo di pelle partendo dalle cose più semplici, ovvero dagli errori più grossolani che senz’altro molti di noi commettono:

1) Non aggredite la pelle con agenti troppo lavanti. Il sebo della nostra pelle è una protezione naturale: di conseguenza, se togliamo sistematicamente questa secrezione del viso, sarà naturale un effetto contrario detto “rebound” (rimbalzo, risalita, ripresa) che causerà un’iper secrezione. Dunque non risolveremo il problema in questo modo, anzi! Lavarsi il viso 2, massimo 3 volte al giorno è sufficiente.

2) Scegliere dei prodotti adeguati al nostro tipo di pelle. Oltre a lavare meno frequentemente la nostra pelle, dovremmo farlo con prodotti adeguati. Io personalmente utilizzo un detergente delicato, lavante sì, ma che lasci la pelle ben soda ed idratata, non secca e con quell’effetto sgradevole di tensione che spesso si ottiene se lavata con saponi aggressivi. Ce ne sono di ottimi ed anche naturali in commercio, pratici da usare per la loro composizione. 

3) Dopo la detersione è fondamentale restituire alla pelle l’idratazione che le abbiamo in qualche modo “tolto”, oltre a restituirle il suo ph naturale: per questo scopo è importante utilizzare un tonico sebo-equilibrante e delicato, seguito da una crema che contenga ancora una volta principi attivi che equilibrino la secrezione di sebo, che abbia una formulazione leggera, delicata ed idratante. Dunque mai scegliere prodotti ricchi di burri ed oli, al 99% sono dedicati a persone con pelle secca, ipo-lipidica.

4) Una pelle grassa molto spesso se non la si tiene d’occhio a sufficienza risulterà anche impura: il sebo secreto in eccesso, unito a smog e polvere potrebbe occludere i pori, andando così a formare gli odiatissimi comèdoni o volgarmente chiamati “punti neri”. Potrà risultare incoerente, abbiamo detto che non dobbiamo sgrassare esageratamente la nostra pelle in superficie, però è importante trattarla con una pulizia più profonda ogni 3 mesi circa. La pulizia del viso eseguita dall’estetista sarà improntata ad offrire tutta una serie di trattamenti adatti alla nostra pelle, oltre a togliere la sporcizia dal viso e mantenerlo quindi più purificato. Senz’altro regalandosi questo trattamento con costanza i miglioramenti saranno piuttosto evidenti.

5) La pulizia del viso da sola però non basta: è buona abitudine continuare a tenere pulita in profondità la nostra pelle dandogli un aiutino direttamente a casa nostra. Uno scrub purificante fa al caso nostro, eseguito una volta alla settimana. Qui suggerisco come preparare con ingredienti semplici ed alla portata di tutti uno scrub efficace, adatto a pelli grasse e con un grosso spessore. Una pelle delicata e piuttosto sottile non sopporterebbe un’eccessiva esfoliazione! Oltre allo scrub possiamo di tanto in tanto procurarci metà limone e tamponarlo sul viso con movimenti circolari, ci aiuterà ad astringere i pori della pelle, normalmente aperti in una pelle grassa, dunque colpevoli anch’essi della fuoriuscita extra di sebo ed antiestetici.

6) Forse questo è il consiglio più importante. Nonostante le nostre caratteristiche siano spesso risultato di una serie di fattori che non dipendono da noi, per esempio fattori ormonali, c’è sicuramente un aspetto da non trascurare quando si ha un problema relativo alla propria pelle: l’alimentazione. Non è detto che questa sia la causa principale del vostro problema ed un dermatologo saprà senz’altro aiutarvi a scoprirla, ma se soffrite di pelle grassa dovrete sicuramente stare più attenti. A cosa? Ebbene, proprio ai cibi che apportano grosse quantità di grasso! Bevete tanto, mangiate tanta frutta e verdura, dunque cibi contenenti fibre, cereali integrali, non eccedere con cibi grassi o cucinati in modo elaborato, troppo saporiti, pesanti…oh che palle, la scoperta dell’acqua calda!…È vero, sembrerà scontato, ma le abitudini che tutti dovremmo avere ci aiutano sicuramente a migliorare l’aspetto della nostra pelle. Cibo più sano = pelle più sana! Inoltre è utile un test delle intolleranze per capire se i cibi di cui talvolta abusiamo un po’  possano causarci problemi.

Ho messo questi consigli in ordine di semplicità, ma pensandoci bene se volessimo giudicare l’importanza avrei proprio dovuto scriverli nell’ordine esattamente opposto. State dunque molto attenti: si parte dalle piccole cose, talvolta partire in quinta non aiuta se vogliamo raggiungere degli obiettivi, specie se siamo delle persone un po’ pigre, ma tenete presente che molto spesso i problemi di pelle partono “dall’interno” e se volete ottenere dei risultati dovrete di base seguire uno stile di vita che sia sano. Insomma, saranno inutili tutte le abitudini di cui vi ho parlato se vi rimpinzerete di patatine fritte ogni sera o non baderete alle più basilari regole d’igiene 😉

Sperando sia stato in qualche modo utile, Babi

Annunci

Here I am!

Tag

, ,

Come non detto! Riesco a contraddirmi in tempo zero: mi ero ripromessa di portare avanti questo progetto (sì, lo considero un progetto!) con costanza e impegno qualsiasi cosa sarebbe avvenuta.

Invece sono successe tante cose che mi hanno completamente risucchiato le forze, impedendomi di dedicare del tempo a questo blog. Nel frattempo ho cominciato il corso per diventare Estetista, quindi tante cose nuove imparate ed acquisite e tante altre da imparare…può essere un buon motivo per ricominciare a scrivere sul blog e condividere cosa sto facendo di nuovo! Le acque si sono un po’ calmate…ho molto tempo a disposizione, quindi voglio riprendere a confrontarmi con tante ragazze che hanno in comune con me le mie passioni! La considero una delle cose più belle 🙂

Dunque a presto, Babi

Quick tips #1

Tag

, , , , , , , , , , , ,

Buon 1 ottobre! Questa è una rubrica che ho ideato con lo scopo di racchiudere nel mio blog tutta una serie di consigli, abitudini, “strategie”, trucchetti, metodi and so on, che possono migliorare una già buona base di abitudini relative alla cura di se stessi, all’igiene, alla bellezza e altro.

Io sto molto attenta ai dettagli e credo fermamente che facciano la differenza! 

Partiamo con il primo consiglio:

È una domenica d’autunno fredda e uggiosa. Proprio non ne vogliamo sapere di uscire per una passeggiata e poltrire tutto il giorno sul divano non è proprio l’ideale.

Io ne approfitto di questi momenti per non buttarmi giù (spesso accade quando pensiamo di non aver nulla da fare) e la prendo con filosofia dedicandomi del tempo. NB! È importantissimo ricavare del tempo per se stessi: ci fa sentire meglio, più amati dalla prima persona che dovrebbe volerci molto bene -NOI!- e apportano dell’autostima in più, che non fa mai male 😉

Cosa faccio io (soprattutto quando ho i capelli da lavare, così se li sporco non sarà un problema): prendo una ciotola di plastica e un cucchiaino. Misuro con quest’ultimo 2 dosi di miele, altrettante di zucchero semolato (mescolate e rendetevi conto voi della giusta consistenza: dev’essere una pappa molto pastosa e grumosa, non liscia) ed infine qualche goccia di limone, consigliato per chi ha una pelle mista come la mia.

Recatevi in bagno, spalmatevi sulla faccia questo composto che di primo acchito non prometterà nulla di buono. Cominciate a fare dei movimenti con i polpastrelli sulla vostra pelle, esfoliando delicatamente ma in modo deciso le zone più critiche -zona T-, con meno impeto il resto del viso, labbra incluse.

NB! Se siete proprio brave e vogliose di fare tutto al top, scaldate nel frattempo dell’acqua in una pentola -attenzione a non scottarsi!!!-, portate a bollore e, con lo scrub sul viso, portatevi proprio sopra la fuoriuscita di vapore dalla pentola e continuate a massaggiare lo scrub sul viso. Il composto si scioglierà e nel frattempo i vostri pori si apriranno, favorendo una pulizia ancora più approfondita del vostro viso.

Dopo una decina di minuti o comunque quando si sarà sciolto quasi tutto il composto, sciacquatevi il viso…Et voilà! Avrete una pelle di fata. Coccolatela ora con una crema leggera ma idratante, in modo da compensare lo “stress” ricevuto durante il trattamento.

Questa è una versione base di uno scrub viso fai-da-te. Volendo potremmo aggiungerci altri ingredienti da lasciare in posa come una maschera. In secundis: non contenendo acqua, potremmo prepararci un abbondante dose di miele/zucchero da conservare in un barattolo, io trovo comunque più pratico prepararlo di volta in volta.

Sperando sia stato utile, vi saluto! ^_^

Babi

Lasting Color Gel Pupa: ahi ahi ahi!

Tag

, , , , , , , , , ,

Buongiorno a tutti! Oggi torniamo a parlare dal pianeta Nail Care.

Tutte o quasi siamo a conoscenza dell’allettante promozione di Pupa, la quale ci permette di scaricare un coupon per ricevere a solo 1€ uno tra i famigerati smalti Lasting Color Gel + un altro coupon che ci permette di comprare a soli 5€ uno dei prodotti tra: Mascara Vamp!, Vamp! Cream Eyeshadow, Vamp! Compact Eyeshadow oppure Vamp! Wet&Dry Eyeshadow. Io ne ho approfittato, ne valeva la pena dato che a soli 6€ totali mi sono accaparrata smalto + mascara al posto di spendere 20€ 😉 un affarone! Probabilmente se avessi speso il prezzo originale per uno di questi tanto menzionati smalti me ne sarei pentita! Perchè?

Guardando sul sito di Pupa e in particolar modo la sezione dedicata agli smalti, si potrebbe pensare di poter finalmente adottare una formulazione innovativa con a disposizione una gamma di colori diversi dal solito. Io sono alla sfrenata ricerca di colori autunnali appunto un po’ “diversi” dai soliti un po’ inflazionati, così sfogliando i colori mi sono innamorata della tonalità che si aggira tra i numeri 015, 031, 032, foto di seguito.

pupa_gel_31_small_158659

pupa_gel_15_small_158647pupagel_32_small_160476

Dal vivo non sono riuscita a capire quanto fedeli fossero le foto del sito, ma già annusavo odore di fallimento. Infatti mi sono portata a casa il numero 031 (il 1° delle 3 foto): ahimè non ho qui uno swatch, l’ho per ora prestato ad un’amica, poichè io a casa ne ho uno pressochè UGUALE. Un bordeaux che non ha nulla a che fare con la foto soprastante. Delusione numero 1.

Ho la fortuna di avere diverse sorelle (4), così spesso quando ci sono queste promozioni riusciamo ad accaparrarci diversi smaltini che poi ci scambiamo. Una di loro ha comprato il numero 026:

pupa_gel_26_small_1604842013-09-19 12.44.47 2013-09-19 12.45.262013-09-19 12.46.582013-09-19 12.47.28 2013-09-19 13.51.23

Credevo fosse un colore un po’ più viola e un po’ meno grigio, invece come potete vedere dall’immagine non ha nulla in più al Kiko n° 320, morale della favola: sono uguali anche quest’ultimi, anche se dalle boccette sembrano un po’ diversi. Partiamo dal presupposto che non sono una di quelle ragazze con una parete piena zeppa di smalti: utilizziamo una scatola di scarpe per conservarli e non è nemmeno piena, non sono molti fidatevi. Eppure ho come la sensazione che i colori che girano siano sempre più o meno gli stessi, oppure sono io infinitamente iellata! A questo punto penso proprio che per avere una tonalità che si diversifichi realmente bisogna andare su smalti d’alta profumeria, il Petunia di Collistar lo prenderò ben volentieri!

Passiamo alle caratteristiche. Nel numero 031 io non ho notato nessuno effetto specchio o effetto gel: mi si è sbeccato la sera stessa dell’applicazione, nei giorni successivi era mangiato sulla parte davanti, un normalissimo e qualunquissimo smalto, se non di peggior qualità.

Lo 026 senza top coat devo dire che già rendeva meglio l’idea di un effetto gel, le foto parlano. Io ho comunque voluto stendere un top coat successivamente, onde evitare di lasciare strisce di colore in ogni dove come mi è capitato con il bordaux, cosa affatto non piacevole!

Mi spiace, ma per come sono stati ideati questi smalti non mi hanno entusiasmata molto. Per me il vero effetto gel si può ottenere solo con un top coat, fortuna li abbiamo pagati soltanto 1€!!

Mi sento un po’ la voce fuori dal coro, dato che in giro se ne sente parlare mediamente bene…ad ogni modo è un mio modesto parere, una tra le tante esperienze 🙂

Au revoir!

Babi

Viviverde Coop: keep going on this way ;)

Tag

, , , , , , , , , , ,

Buongiorno a tutti 🙂 Oggi vi parlo dal pianeta Skin Care. Uno dei miei argomenti preferiti: sì, perchè prima di un bel trucco bisogna innanzitutto prendersi cura di se stessi a tutto tondo!

Nel dettaglio vi parlo di prodotti ormai elogiatissimi da blogger e youtuber, voglio esporre la mia sulla linea Viviverde Coop, cominciando col dire che nonostante siano di una semplicità disarmante, SPACCANO!

Semplicità nella formulazione: pochi ingredienti ma buoni (Carlitadolce1, Carlitadolce2), ma soprattutto packaging pressochè minimal e descrizioni che definirei molto timide e modeste. Un po’ come un grandissimo artista che ammette di non essere poi un granchè, ecco io questi prodotti li vedo così. Probabilmente chi li produce non si rende conto che potrebbe tirarsela un po’ di più ahah! Spero abbiate capito cosa voglio dire 😀

Non ho provato moltissime cose, fosse per me comprerei tutto lo stand, ma per il momento anche no ç___ç

Partiamo con queste 3:

viviverde

Eccoli nel loro habitat naturale, il mio bagno! XD

Gel Detergente Rinfrescante: vi ho già detto le mie disavventure con il lavaggio del viso negli anni passati nel post sulla Mousse Detergente all’Acido Ialuronico di L’Erbolario, con questo detergente posso dire di aver trovato finalmente la mia dimensione. Un gel trasparente e delicatamente profumato, che se usato in combinazione con una spazzolina come faccio io, pulisce la pelle a fondo (mai come con il Clarisonic sentendo Carly, prima o poi sarà mio!) e rilascia subito una freschezza e una sensazione di pulito che mi fanno sentire bene. Oltre tutto la pelle rimane morbida e soda! Questo è l’essenziale, tutto ciò che esigo da un detergente.

Prezzo: 3,90€

Voto: 9/10

Crema Viso Idratante Protettiva (pelli normali): in questo caso non posso dire di aver trovato il prodotto top per la mia pelle del viso, devo ancora studiarla a fondo e soprattutto capire di cos’ha bisogno. In linea di massima mal sopporto le creme sul viso, spesso mi ingrassano la pelle prima del tempo e mi recano fastidio. Ahimè questa crema non è esente, così ho deciso di usare qualsiasi crema viso prima di andare a dormire, in modo da idratare e coccolare la mia pelle durante la notte. Così facendo, la mattina quando lavo il viso non ho problemi di secchezza, poichè la pelle risente ancora del trattamento ricevuto la notte e protrae la sua morbidezza e idratazione anche dopo il lavaggio. In particolare con la Viviverde posso dire di svegliarmi con una pelle particolarmente liscia e non eccessivamente unta: pare io mi stia contraddicendo, ma intendo dire che questa la notte fa un lavoro egregio non ingrassando troppo, mentre di giorno io mal sopporto qualsiasi prodotto.

Il comodissimo barattolino a pompetta rilascia una cremina soffice e bianca, che una volta adagiata sul volto ha bisogno di essere spalmata per diversi e diversi secondi prima di non intravedere più nessuna scia bianca. La scia bianca non è un grosso problema, mi piace massaggiarmi, dunque basta starci un po’ più tempo e la crema si assorbe. Per me è ok!

Prezzo: 5,50€

Voto: 7/10

Salviettine Struccanti Idratanti Delicate: non ricordo di averne sentito parlare particolarmente bene. Normalmente mi strucco con un latte detergente (vorrei provare presto quello della stessa linea, prima però bado bene a terminare quello che ho già, odio gli sprechi!), però quando arrivo tardi la sera e sono stanca, prendo una salviettina e via, il gioco è fatto.

Con queste in particolare mi sto trovando BENISSIMO: finora hanno tolto con successo e con pochi sforzi tutto ciò che avevo sull’occhio, senza lasciare alcun residuo nè di mascara, nè di eye-liner, cosa che mi succede di solito se non strofino per del tempo.

Il loro lavoro lo fanno, non irritano o bruciano assolutamente i miei occhi, cosa non da poco, quindi io devo dire di essere soddisfatta anche in questo terzo caso.

Prezzo: 1,90€

Voto: 8/10

Pian pianino prenderò altri prodotti di questa marca per capire come si comporta a 360°, per adesso non mi sta affatto deludendo.

Prevedo di comprare a breve il burro cacao, dato che il mio sta per finire e, se lo trovo, lo shampoo e la crema mani…essì, il freddo non temporeggia e le mie mani cominceranno a soffrire!!

Byeeeeeee guyyyyys!

Babi

China Glaze Seduce Me 556…has seduced me!

Tag

, , , , , , , , , , , , , , ,

Buongiorno! Oggi vi parlo dal pianeta unghie!

Vorrei recensire uno smalto che mi è rimasto impresso per più motivi: il China Glaze Seduce Me 556. Partiamo dal colore: lo definirei un magenta, sì, un puro magenta, di quelli che fai fatica a capire se virano più al rosso o più al fucsia, motivo per il quale è davvero impossibile riuscire a fotografarlo cogliendolo nella sua massima intensità. Metto diverse foto nelle più svariate situazioni per rendere l’idea di quanto si diversifichi con la luce, anche se ammetto che non se ne intuisca completamente la bellezza. Con top coat obviously 😉

2013-09-16 14.58.292013-09-16 16.19.242013-09-16 21.41.34 

2013-09-16 18.14.472013-09-16 18.16.02

Ho riesumato questo smalto poichè sono alla disperata ricerca di una tonalità che si avvicini al Petunia di Collistar, proprio WOW! Vista l’offerta di Pupa, ne ho approfittato per comprare un Lasting Color Gel (di cui parlerò più avanti) e mi sono accaparrata il numero 031, dando credito alla foto del sito, nella realtà è un basicissimo bordeaux che io avevo già identico. Uffa!

Tornando al China Glaze, appunto l’ho ritirato fuori dopo l’acquisto fallito e sperando che nella mia “collezione” ci fosse un colore quanto meno simile, ma niente…nonostante tutto il Seduce Me mi ha veramente stregata, un colore pieno e intensissimo, ma arriviamo alla cosa che mi ha di più scioccata! Lo comprò mia sorella al Cosmoprof di 2 anni fa: va bene che da quell’occasione è stato aperto pochissime volte, però ha comunque preso aria e, nonostante il tempo, la stesura è rimasta pressochè perfetta! Si stende che è una meraviglia, nonostante il pennellino sottile che in altre formulazioni potrebbe causare antipatiche striature, invece lui si livella per benino e risulta omogeneo da far paura! Che dire? Secondo me sarà uno dei preferiti in questa stagione, arriva il freddo e ho voglia di colori cupi.

So che non è una marca così semplice da trovare, spero dunque al Cosmoprof 2014 di poter fare qualche altro acquisto China Glaze, mi ha proprio entusiasmata. 

 È tutto per oggi. Bonne journee 🙂

Babi

Mousse Detergente all’Acido Ialuronico L’Erbolario: promosso!

Tag

, , , , , , , , ,

La mia prima review, per chiamarla in un modo molto “in”, come va di moda tra le blogger. 

In realtà vuol essere un consiglio sul perchè utilizzare o non utilizzare questo prodotto e la serie di prodotti di cui vi vorrei parlare in futuro.

Posto un’immagine del prodotto non fotografata da me, però in futuro mi movimenterò in modo da non causare alcun tipo di problema:

erbolario-mousse-detergente-ialuronico

Facciamo una premessa: io ho un tipo di pelle mista, ma la cosa strana è che non si lucida durante il giorno, ossia dall’esterno non si vedono gli effetti del sebo. Io però, arrivata a metà giornata, sento l’irrefrenabile bisogno di lavarmi la faccia.

Questo in passato mi ha fatto pensare alla cattiva idea di adottare detergenti sempre molto sgrassanti e aggressivi, del tipo: tolgo il sebo dalla faccia, tolgo il problema. In realtà no, ho combinato un gran danno e sicuramente è stata mia la causa di molteplici brufoletti (per chiamarli in modo quasi affettuoso), in realtà comedoni che mi hanno causato danni al viso, piccole cicatrici e segni che ormai rimarranno lì dove sono, anche se attutiti dalle attuali buone abitudini.

Informandomi sul web mi sono resa conto che il mio tipo di pelle ha proprio bisogno del contrario, ovvero di un detergente delicato, che pulisca a fondo ma non secchi la pelle, che non ne alteri l’idratazione naturale, motivo per il quale ho anche abbandonato la famigerata saponetta allo zolfo dei Provenzali, seppur usandola poche volte in settimana. Era tutto troppo!

Ad ottobre, o giù di lì, ha aperto un punto vendita L’Erbolario nella mia città, così incuriosita dalla novità e dalle chiacchiere lette in giro su questo marchio, sono entrata nel negozio per curiosare, con un obiettivo: cercare un detergente delicato e possibilmente naturale per non torturare ulteriormente il mio viso.

Inizialmente mi è stato consigliato il Detergente ai Semi di Zucca con cui mi sono trovata benissimo, ma ne parlerò in un altro momento.

Tornata a gennaio, avevano finito quel tipo di prodotto e mi hanno consigliato questa Mousse con Acido Ialuronico a basso, medio e alto peso molecolare e Aminoacidi del Grano e Trattamento anti-age per il viso…due grossi punti di domanda nei miei occhi. Proviamo!

Ho cominciato ad utilizzarla e le prime constatazioni sono state: wow, l’erogatore più pratico che abbia mai visto! È una pompetta dosatrice che può essere premuta anche con una sola mano e in situazioni precarie, cosa alquanto difficile con i classici tubetti da spremere!

Si presenta come una soffice schiuma bianca, profumata ma in modo molto delicato. Attualmente io la utilizzo con una spazzolina comprata da Kiko che mi assicura una leggera esfoliazione del viso, in modo da pulirlo a fondo…ed unita all’efficacia della mousse posso garantire un risultato stupefacente! Pelle pulita, soda, morbida, fresca, assolutamente non irritata o secca.

Lo consiglierei? Assolutamente sì, è da provare! Anche se sul web non ne ho sentito parlare molto, anzi. Peccato perchè è molto valida a parer mio. Per altro avevo anche controllato l’INCI sul biodizionario e non mi sembrava affatto male, pochi ingredienti e buoni, però dal basso della mia ignoranza ammetto di dover approfondire ulteriormente questo settore che di recente mi preme molto.

Forse unica pecca: il costo. Il prezzo è di 14€, però c’è da dire che la confezione dura molto a lungo…io ne utilizzo una o due “pushate” a seconda dell’esigenza e più volte al giorno, almeno 2 se non 3 e mi dura 3/4 mesi. Forse questo dipende dal fatto che non c’è bisogno di molto liquido per essere trasformato in una voluminosa mousse, ma avendola ricomprata 2 volte posso assicurarne una durata che, volendo, può compensare il costo.

Sperando di essere stata utile…un saluto!

Babi

New entry: A Doll’s House.

Tag

, , , , , , , , , , , ,

3 2 1…VIA! 

Ciao a tutti, mi chiamo Barbara, sono una ragazza di 22 anni e vivo a Trento. Iniziare è sempre difficile, ma sono arrivata ad un punto della mia vita in cui mi sono imposta di buttarmi in qualsiasi mia ambizione, dalla più banale alla più ardua. La vita è troppo preziosa per procrastinare! Ho dunque deciso, sull’esempio di tante blogger che seguo, di aprire a mia volta un blog per condividere anche il mio pensiero, la mia esperienza, le mie sensazioni, pezzetti della mia vita. 

Al momento sono disoccupata, o meglio inoccupata: mi sono diplomata in una scuola ad indirizzo Linguistico Aziendale nel 2010, ho intrapreso gli studi in Lingue e Letterature Moderne nella facoltà della mia città, ho capito che non ero sufficientemente appassionata per portare avanti i miei studi…così anch’io, da ormai un anno a questa parte, mi sono imbattuta nella fatidica ricerca di un lavoro, ma non solo, di ciò che desidero dalla vita.

Per questo mi sembra giusto provare a percorrere più strade, riflettere su ciò che mi piace fare nel mio tempo libero e tradurlo in qualcosa di concreto: mi piace scrivere, detto volgarmente, ma più nel profondo mi piace comunicare scrivendo, confrontarmi, forse per questo non mi è mai riuscito il proposito di registrare un diario personale. Unito a ciò, mi sono appassionata da un po’ di tempo a questa parte alle frivolezze di noi donne: il mondo del beauty, il chiacchiericcio divulgativo (mi piacerebbe fare qualche recensione di prodotti che uso, di esperienze in generale, parlare di alcune mie abitudini) e, per dirlo in un’unica espressione: la cura di noi stesse.

Proprio questa mia rinnovata passione per il mondo del beauty mi ha portato ad iscrivermi di recente ad un corso serale per diventare estetista: ci pensavo da un po’ di tempo, poi finalmente decisa sono andata a prendere informazioni nella scuola di Trento e….le iscrizioni scadevano esattamente il giorno dopo! L’ho preso come un segno del destino e, seguendo il mio istinto e la mia nuova regola “buttati che è morbido!”, ho raccolto tutto il materiale necessario per potermi iscrivere al nuovo anno. Ora non attendo altro che iniziare e rendervi partecipi di questa esperienza!

Mi preme sottolineare che il mio vuol essere un esperimento totalmente privo di presunzione, al contrario pieno di entusiasmo, voglia di confrontarmi, voglia di creare qualcosa di mio, ma di condivisibile e aperto all’esterno.

3 2 1…VIA! Do ufficialmente inizio a questa nuova impresa! ^_^

Babi